Home Attività Fisica Risveglio Muscolare, la Ginnastica al mattino

Risveglio Muscolare, la Ginnastica al mattino

0
SHARE

Stretching

Il mattino, appena dopo essersi svegliati, è il momento migliore per attuare una ginnastica del risveglio. Prima di colazione, infatti, è il momento ideale per risvegliare il corpo che successivamente deve essere rinvigorito con una colazione. Ricordiamo che eliminare la colazione è un comportamento davvero sbagliato, quindi prima ci si dedica ad un’ora di ginnastica e successivamente si deve attuare il primo pasto della giornata. Alcuni esercizi da effettuare sono quelli “classici” come le flessioni che possono essere fatte sulle braccia o sulle gambe.

Le flessioni sulle braccia vanno fatte sdraiati a pancia in giu, piedi puntati a terra, allargare le braccia con le mani a terra, dita puntate davanti. Il movimento è quello di sollevarsi facendo forza con il movimento delle braccia dove si riceverà un aiuto quando si contrarranno i muscoli del petto. Le flessioni delle gambe vanno fatte invece in piedi, schiena dritta e il movimento sarà quello di piegarsi sulle gambe facendo forza sui muscoli della coscia e dei glutei. La schiena deve essere ben dritta e le mani posizionate dietro la nuca.

Altri esercizi che possono essere utili riguardano il mondo dello stretching, il quale va fatto prima ancora delle flessioni: camminare sul posto, allungare i muscoli, da cui appunto deriva il titolo. Lo Stretching ha la facoltà di utilizzare e mettere in moto molti muscoli del corpo il quale deve essere allungato per bene. Ad esempio alcuni esercizi consistono nello stirare prima un braccio poi l’altro, posizionati in alto, in linea parallela alla nuca. Un altro esercizio consiste nel portare la schiena in avanti, mani ben ritte in avanti e abbracciare con le mani le caviglie, le gambe devono essere ben tese.

Quando il corpo è ben riscaldato, si può procedere con una corsa. Essa può essere fatta all’esterno, facendo quingi jogging per una mezz’oretta, a passo non necessariamente sostenuto ma il più possibile costante oppure corsa sul posto che consiste nel restare fermi nella stessa posizione e simulare una vera e propria corsa. Anche il salto con la corda può essere un esercizio molto utile, innanzitutto per allenare la coordinazione e la respirazione. Se non disponete di una corda, potete attuare i saltelli laterali, i classici esercizi che vedete fare ai calciatori. Posizione di partenza con mani distese, piedi uniti, al vostro via dovrete aprire e chiudere braccia e gambe nel modo più coordinato possibile. Vi ricordiamo un paio di dettagli ulteriori: se il vostro fisico necessita, uno spuntino è concesso (optate per una barretta energetica), mentre è necessario bere molto, possibilmente con sali minerali inclusi. Finita la vostra oretta di sport, potrete iniziare la giornata con una gustosa colazione, naturalmente equilibrata.

Fonte dell’immagine: thefitrevolution.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here