Home Diete La Dieta Vegetariana: linee guida e menù da seguire

La Dieta Vegetariana: linee guida e menù da seguire

0
SHARE

Frutta & Verdura

I modelli dietetici e dimagranti basati sulla dieta vegetariana stanno raccogliendo in questi anni un numero sempre maggiore di sostenitori. Sostanzialmente il progetto è quello di eliminare la carne di qualsiasi animale e i prodotti di origine animale. In questo caso sarebbe necessario dividere i vegetariani da vegani ma, in questo preciso caso per ora ci occupiamo esclusivamente della dieta dimagrante per quanto riguarda i vegetariani. Su cosa è basata una dieta senza carne? Su cereali, legumi, verdura e frutta e, in una misura molto ridotta anche nutrendosi di latte, latticini e uova (secondo la specifica spiegata successivamente all’interno dell’articolo). I carboidrati sono la fonte principale di una dieta vegetariana nonché la maggior fonte energetica.

Le diete vegetariane, come dicevamo, devono tenere conto anche della cosiddetta provenienza indiretta. Una persona, dunque, può seguire una dieta vegetariana definita come latto-ovo oppure solo latto. La differenza è che, una dieta latto-ovo vegetariana permette anche i prodotti animali indiretti quali il latte e i suoi derivati, le uova, il miele e qualsiasi prodotto di origine vegetale mentre la dieta latto-vegetariana esclude le uova. Infine, la dieta vegana esclude tutti i prodotti derivati indirettamente: una persona vegana dunque non si nutre di latte, derivati, uova, miele e altri prodotti di origine vegetale.

La dieta vegetariana, oltre per fini di benessere del corpo è nota anche perché chi ne fa uso sembrerebbe più in salute e in forze contro le malattie come cancri, malattie cardiovascolari, diabete ma anche un allungamento della vita. Proprio per l’assenza di carne, però, vi possono essere delle mancanze di alcune vitamine come ad esempio la B12 e il Ferro. Per questo motivo, dopo circa un mese che avete scelto di iniziare la dieta vegetariana è utile fare gli esami del sangue completi in modo da evidenziare eventuali mancanze e ricorrere a delle vitamine somministrabili dal medico.

Un consiglio finale per chi non è ancora attualmente vegetariano ma desidera attuare una dieta di questo tipo: si consiglia inizialmente di sostituire la carne e i latticini con la soia, le proteine derivanti dal grano e altre fonti di alimentazione vegetale in quanto sembrano essere i diretti sostituti della carne. Inoltre, il latte di soia così come il formaggio, lo yogurt ma anche il tofu e altri alimenti magari meno conosciuti nei nostri paesi occidentali ma alimenti fondamentali in alcune parti del mondo, possono essere delle vere e proprie chicche alimentari per chi vuole eliminare la carne e quindi optare per un approccio vegetariano.

La dieta vegetariana spesso si porta dietro molti pregiudizi: innanzitutto l’eliminazione di alimenti di natura animale non esclude la varietà ma basta scoprire dei piatti e alimenti nuovi (come il tofù ad esempio). I legumi sono fondamentali in questo tipo di dieta così come le verdure e, il segreto di qualsiasi dieta vegetariana è proprio quello di sperimentare: adoperare i cibi per le ricette più svariate così come la scoperta di nuovi cereali ma anche frutta e verdura magari cucinati in modi di cui prima non si era mai indagato a fondo. Alimentazione dunque variata, sana, con attenzione sempre a raggiungere il fabbisogno di calorie in modo di avere energia per il proseguo della giornata.

Fonte dell’immagine: avallonefabiana.wordpress.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here