Home Diete L’effetto Yo-Yo in una Dieta: Prevenirlo e Combatterlo

L’effetto Yo-Yo in una Dieta: Prevenirlo e Combatterlo

0
SHARE

Bilancia

L’effetto Yo-Yo è un pericolo sempre presente quando si parla di perdita di peso in quanto questi momenti di dimagrimento spesso possono essere seguiti da un altro momento in cui si recuperano tutti i chili persi. L’effetto Yo-Yo spesso si crea quando si parla di diete troppo restrittive che comportano dunque l’esclusione di parte del fabbisogno necessario e, una volta finita la dieta il corpo necessita di nuova alimentazione (il più delle volte non corretta). Quando si parla di dieta equilibrata è proprio in questo senso: la creazione di una dieta non solo per perdere peso o mantenere un fisico asciutto e tonico ma per essere mantenuta a lungo termine.

E’ necessario organizzare una attività fisica costante, questa non deve essere per forza impegnativa ma basta anche solo una mezz’ora al giorno. Imparare a regolare le dosi con un cucchiaino come unità di misura, questo permetterà quindi di regolare così burro, zucchero, olio e altre pietanze. Mangiare poco e di spesso, è sbagliato mangiare troppo durante un solo pasto e quindi vi è la necessità di mangiare magari degli spuntini lungo tutto il giorno. Anche la modalità in cui si masticano i cibi è fondamentale: i pasti devono essere consumati lentamente, ingerire dei piccoli bocconi e dunque masticarli bene e con calma poiché la digestione ha così un beneficio. E’ importante non eliminare i cibi cosiddetti “negativi” ma che così non sono assolutamente: consumare dunque pasta, pane, patate, il tutto in porzione moderata.

La frutta e la verdura vanno bene in una quantità anche in questo caso “giusta” né troppo poca né troppo tanta, mangiare troppa frutta e verdura, infatti peggiorano il metabolismo. Come abbiamo già ripetuto spesso, inoltre, è necessario eliminare l’alcool o, per lo meno, ridurre il consumo il più possibile. L’effetto Yo-Yo causa un pesante disturbo sull’organismo che si ritrova a contrapporre una diminuzione del grasso corporeo con un successivo aumento.

Vi sono, in conclusione, alcuni piccoli consigli da tenere in considerazione: controllare periodicamente il peso, con una bilancia affidabile e possibilmente sempre lo stesso. E’ necessario anche monitorare l’IMC che per le donne non deve superare il 20 quindi massa grassa non superiore al 20%, per gli uomini non deve superare il 22 quindi massa grassa non superiore al 22%.

Fonte dell’immagine: solitario.tricore.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here