Home Dimagrire Farmaci Antifame: sono davvero utili?

Farmaci Antifame: sono davvero utili?

0
SHARE

Possono capitare a tutte dei periodi in cui, per il nervosismo, lo stress o per i più svariati motivi, si tende ad accumulare qualche chilo di troppo. Il risultato è che, guardandoci allo specchio, vogliamo sbarazzarci subito del grasso messo su, e così cerchiamo qualsiasi soluzione per liberarcene il prima possibile, improvvisando diete lampo molto più simili a veri e propri digiuni. E quando il problema è mettere a tacere il senso di fame che giustamente si fa sentire, c’è poi chi decide di risolverlo ricorendo ai farmaci antifame. Si tratta di prodotti dianoressizzanti, così chiamati perché hanno la capacità di attenuare la sensazione di appetito.

Per questo motivo, i farmaci antifame sono usati non solo da chi vuole perdere qualche chiletto preso in poco tempo, ma anche da chi ha problemi seri di sovrappeso e obesità. Tra questi farmaci i più conosciuti sono i derivati amfetaminici, che tengono a freno l’appetito perché agiscono direttamente sul centro ipotalamico della sazietà. In poche parole questi prodotti non sono altro che farmaci che bloccano la fame. Detta così sembrerebbe che in farmacia possiamo trovare una soluzione miracolosa per dichiarare guerra alla ciccia. Ma così non è. Stiamo infatti parlando pur sempre di farmaci, che devono essere quindi assunti sotto stretto controllo medico, visto che possono portare effetti collaterali.

La prima cosa da chiarire è che è sbagliato assumere i farmaci antifame solo per eliminare un paio di chili. Insomma, alla base della loro assunzione non deve esserci una motivazione di natura estetica ma un reale problema di salute. Questo perché essendo amfetine questi farmaci sono delle vere e proprie droghe, che come tali possono facilmente provocare dipendenza. Senza contare la serie infinita di effetti collaterali più o meno gravi: insonnia, cefalea, depressione, tachicardia. Dunque, la conclusione è di utilizzare questi prodotti solo quando è il medico a prescriverli, in casi di obesità grave. In tutti gli altri casi una buona dieta e un po’ di attività fisica sono più che sufficienti.

Fonte immagine: diredonna.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here