Home Malattie Rottura Menisco: cosa fare?

Rottura Menisco: cosa fare?

0
SHARE

Quante volte avete sentito parlare di persone che sventuratamente si sono rotte il menisco? Sicuramente innumerevoli volte, visto che la rottura del menisco è un incidente piuttosto frequente. Sono soprattutto gli sportivi, calciatori ed atleti più in generale, ad andare incontro a questo tipo di lesione, visto che sottopongono per ovvie ragioni i menischi a sforzi ripetuti. Il menisco è assolutamente importante per assicurare la corretta funzionalità del ginocchio, pertanto quando si incorre in un problema come quello della sua rottura è necessario rivolgersi nell’immediato ad uno specialista.

Ma come facciamo ad accorgerci che siamo di fronte ad una rottura del menisco? E’ il dolore forte ed intenso il segnale riconoscibilissimo della rottura del menisco, insieme al gonfiore della parte coinvolta. Molto frequentemente si assiste ad un blocco dell’intera articolazione del ginocchio.

Dunque la persona che presenta questo tipo di problema prova grande difficoltà a muovere il ginocchio, sentendo un dolore ancora più forte se il ginocchio viene sottoposto ad una rotazione. Questi sintomi sono sufficienti per comprendere che ci si trova di frontre ad una lesione importante. Ovviamente sarà il medico a dover diagnosticare il tipo di problema e a indicare il tipo di cura più appropriato.

Ma cosa si fa in caso di rottura del menisco? Il medico potrà optare per la crioterapia, che insieme al riposo assoluto del paziente e magari a degli antinfiammatori, mira a eliminare progressivamente sia il dolore che il gonfiore. Ma in alcuni casi solo questo tipo di terapia non  è sufficiente, e bisogna dunque ricorrere all’intervento chirurgico. Si tratta dell’artroscopia, che è una tecnica che si propone di suturare la parte di menisco compromessa. Dopo l’intervento  è necessario un periodo di riposo ed una successiva riabilitazione, affidandosi alle mani esperte di un fisioterapista, che saprà far recuperare al ginocchio la sua funzionalità.

Fonte immagine: tantasalute.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here